Stili gusti tendenze

Home / Senza categoria / Stili gusti tendenze

Quali sono le differenze fra Stili Gusti Tendenze ?

E’ importante per il cliente saper distinguere, in ambito fotografico, queste differenze!

Il primo incontro con gli sposi sempre contraddistinto dal momento in cui, giustamente, si mostrano i lavori precedenti. Gli sposi guardano con attenzione i servizi fotografici, scelgono un “prodotto” e vorrebbero un lavoro che abbia la stessa qualità  pur avendo l’unicità  che merita un momento importate come il matrimonio.

Per il fotografo è facile vendere un “prodotto” preconfezionato, una serie di pose già  studiate, spesso sempre le stesse. Va sul sicuro, si nasconde dietro la frase “è il mio stile”, mentre quello che applica è uno “schema”.

Nell’affrontare un matrimonio senza schemi preconfezionati, consente al fotografo molta più libertà  espressiva, dovendo “cercare” lo scatto e non “confezionarlo”. Ma questa libertà  il fotografo la paga dovendo lavorare molto di più.

La differenza fra “stile” e “schema” è molto netta. Lo stile si ha quando il fotografo scatta in situazioni diverse ottenendo foto diverse, mantenendo la stessa qualità . Lo schema si ha quando si scatta in situazioni diverse ottenendo foto uguali.

Poi ci sono i gusti e le tendenze. Il Gusto è alla base del “sentire” del fotografo, raramente si cambia il Gusto. Le tendenze, invece, sono quelle che cambiamo più spesso.

Nel mio caso applico il gusto in due momenti separati, durante lo scatto e poi durante la selezione. E’ l’applicazione pratica della filosofia con cui affronto un evento. Se sono costretto a scegliere fra una inquadratura formalmente corretta e fissare un momento emozionante, opto per l’emozione. Scarto solitamente le foto che non  mi trasmettono nulla, quelle in cui un soggetto è venuto ridicolo o scomposto, il mio lavoro non deve suscitare una risata, ma un sorriso, emozioni.

Per quanto riguarda le tendenze, solitamente di post-produzione, le applico a seconda del mood che voglio ottenere. Lavoro le foto a seconda delle sensazioni che ho provato al momento dello scatto, la mia post-produzione delle fotografie serve ad esaltare uno stato d’animo.

Nella prima foto, il bianco e nero, fa si che tutta l’attenzione sia concentrata sullo sguardo e la relazione fra i due soggetti. Nella seconda il colore enfatizza il momento di spensieratezza.

 


A seguire propongo la stessa foto con tre post-produzioni diverse, una bianco e nero ed due a colori. Questo tipo di bianco e nero, oltre ad essere di tendenza, è molto indicato per descrivere delle emozioni, specialmente nei momenti più introspettivi. Qui ci sono due persone inondate da una bellissima luce, i colori sono tenui, tutto sembra richiamare la serenità  di un tenero abbraccio, quindi è un peccato togliere il colore o esagerarlo. Naturalmente è tutto relativo.



Comments(0)

Leave a Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi